presepe - Parmachiostro

Gli amici di Sant'Uldarico on Facebook
Vai ai contenuti

Menu principale:

[Gesù] a quanti
lo hanno accolto,
ha dato potere di
diventare figli di Dio.
(Gv 1,12)

Dio infatti
ha tanto amato il mondo
da dare
il Figlio unigenito,
perché
chiunque crede in lui
non vada perduto,
ma abbia
la vita eterna.
(Gv 3,16)

Grazie del regalo

Firmano:
le catechiste
i ragazzi del catechismo
e ..................................
.....................................
.....................................

S. Uldarico - Natale 2013
Ragazzi e catechiste intorno al presepio


Sotto, altre foto dei ragazzi intorno al presepio
Se vuoi ascoltare gli AUGURI DI BUON NATALE fatti dai ragazzi
clicca qui

L’amore di Dio
non è generico.
Dio posa il suo
sguardo d’amore su
ogni uomo e ogni donna,
con nome e cognome.
(Papa Francesco)

Signore,
sai come mi chiamo,
Grazie

So bene che non solo conosci il nome e cognome dei bambini e delle catechiste della fotografia, ma che li conoscevi e li amavi prima ancora che nascessero.
Grazie anche per loro.


So bene che tutte le persone che conosci, non stanno in nessuna fotografia, ma nel tuo grande amore.
Grazie

don Sergio




Prima del Natale, cosa c'è?
Lo sanno tutti: c'è l'Avvento.
E cosa si fa nell'Avvento?

A S. Uldarico, catechiste e ragazzi

hanno inventato
l'Albero dell'Avvento


Osservatelo nella fotografia alla vostra sinistra:
è bianco come tutte le cose pure che vanno verso il cielo.
è predisposto per favorire la discesa degli Angeli
e la salita delle preghiere e dei pensieri dei ragazzi.

Ancora per poco e lo trovate in chiesa, nella cappella del Battistero

Come costruire un presepio come lo vorrebbe anche Gesù Bambino?

Semplice. Basta trovare chi è capace di farlo.
Certo, e, infatti, a S. Uldarico, (ragazzi e) catechista/e, sono stati capaci di farlo.
Osservate la foto alla vostra destra.
Come mai il presepio è bianco e senza alberi?
Perchè Iddio si fa trovare più volentieri nel deserto, dove domina il bianco che è il suo colore preferito, e dove non ci sono alberi.
Cosa rappresentano le statuine?
Rappresentano tutti coloro che vanno alla ricerca di Gesù, per farsi consolare, come è scritto nel Vangelo di Matteo, al capitolo 9, versetti 25-30:

Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli.  
Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro.  Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero».




Cosa significa quel fiume dorato?
Rappresenta il fiume di cose buone che Iddio riversa nel mondo con la venuta di Gesù.
Cosa stanno cercando le statuine in cammino verso la grotta?
Stanno cercando la luce, com'è scritto nel libro del profeta Isaia al capitolo 9, versetti 1-5:

Il popolo che camminava nelle tenebre
ha visto una grande luce;
su coloro che abitavano in terra tenebrosa
una luce rifulse.
Hai moltiplicato la gioia,
hai aumentato la letizia.
Perché un bambino è nato per noi,
ci è stato dato un figlio.

Cos'è quel librone accanto alla grotta?
E la Bibbia dove si trova tutto quello che è successo prima di Gesù e tutto quello che ha fatto Gesù.

Perché, nella grotta non c'è ancora Gesù Bambino?
Perché ... non dai tu la risposta?

Tutto da curiosare
"Cliccando" sulle freccette > e < , vedi dieci magnifiche foto dei ragazzi, delle catechiste e delle mamme che prima costruiscono il presepio, e poi si fanno fotografare con la gioia di essere vicini a Gesù Bambino.
Quando si trova accanto gente piena di fede e di gioia, anche Gesù è più contento.

Noi diciamo a Gesù:
Buon Natale!
E lui risponde:
Buone Feste!

Chissà perché dice così? Avrà forse il desiderio di sentirsi invitato a far festa nelle famiglie e nel cuore di tutti?

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu